frendeites
comunità

DIXNEUFCENTQUATREVINGTSIX. Benoît & Roselyne

Tra Benedetto e Roselyne & mazet 70 m2 di Nîmes dell'entroterra, si tratta di una storia che va indietro di un decennio, quando la coppia poi si stabilì a Parigi, ha deciso di acquistare una seconda casa da ristrutturare una regione in cui sono radicate. La storia continua a 2014, mentre la combinazione che da allora è in pensione, vuole condividere il suo tempo tra il sud della Francia e la capitale. Ha chiesto agli architetti di DIXNEUFCENTQUATREVINGTSIX agenzia. per progettare l'estensione di questa casa è diventata troppo piccola per ospitare la famiglia che è cresciuta nel corso degli anni.

In risposta alla vita cambia proprietari e le loro tre figlie, gli architetti hanno proposto nove disegni diversi, frutto di un lungo processo di discussione e di educazione. Il risultato finale è una estensione di 90 2 m2016 consegnato nel mese di ottobre per ospitare tre generazioni sotto lo stesso tetto, dai nonni ai nipoti, pur garantendo la privacy di ognuno. Per questo, i maestri costruttori installano due corpi di edifici adiacenti, sul modello del vecchio edificio si compone di due parti disposte in L. Una nuova ala per volgare espressione è quindi disposta in pendenza su una striscia di terreno acquistato frattempo, e una torre contemporanea di tre livelli chiuse concreta incorporando le dimensioni tradizionali di mas - 5 6 metri - gioca per il suo ruolo di palla tra la parte nuova e il vecchio.

5911nomini01

« La prima idea dei nostri clienti era realizzare un interno tradizionale. Insieme, abbiamo poco a poco distanza dal modello di pastiche », Libro Arthur Ozenne, l'architetto agenzia DIXNEUFCENTQUATREVINGTSIX.

Una volta che i clienti piace l'idea, è rimasto a convincere i funzionari locali più abituati a progetti tegole e intonaco. Il dialogo è stato corretto riluttante a causa della forza di convinzione di architetti che sono stati in grado di dimostrare che il loro progetto non consisteva della negazione di una conoscenza costruttiva locale, ma solo in un inno alla capanna di legno, lavorato qui " il ventunesimo secolo salsa "Come il libro di Arthur Ozenne compresi reinterpretando le piccole aperture tipiche di questa costruzione che proteggono contro il surriscaldamento in estate e in inverno freddo. Per motivi di coerenza, i contraenti hanno anche promosso l'uso delle imprese locali situate in un perimetro intorno 30 chilometri, un po 'rotto l'esercizio del calcestruzzo con le imposte tinti.

5911nomini02

L'estensione e le case di un salone e tre camere aggiuntive sormontati da una terrazza riparata da grandi pareti in cemento smussati. La creazione di questo spazio esterno unico è stata motivata in parte dal desiderio di promuovere la privacy degli occupanti di questo edificio regolarmente investito da amici e parenti, e anche una ragione tecnica, tetti piani calcestruzzo non è autorizzata dalla normativa francese. Ai sensi della legge quelle grandi gusci di cemento sono in realtà parapetti che si soddisfano le norme nazionali costruttivi mentre sigillare il set.

L'agenzia DIXNEUFCENTQUATREVINGTSIX. esegue un esercizio di stile con delicatezza, sposando forza e discrezione, passato e l'architettura contemporanea insieme in un minerale che riecheggia la storia del luogo: una vecchia cava.

Fotografie: Florian Kleinefenn e agenzia Dixneufcentquatrevingtsix

Per ulteriori informazioni, visitare il sito l'agenzia sito DIXNEUFCENTQUATREVINGTSIX.

Pubblica il tuo commento

0
  • Non ci sono commenti su questo articolo.