frendeites
comunità

Atelier Baptiste Legué : Chez Marie Sixtine

Ci sono voluti diversi mesi per il progetto a prendere forma: 5 incontrano al flagship store Charonne Street, un laboratorio creativo, uno showroom e bozzolo riservate, aperto agli ospiti della casa Marie Sistina.

Un indirizzo unico a Parigi, un appartamento dove gli ospiti del marchio ready-to-wear Sistina Marie (preferito clienti, giornalisti, personalità ...) possono rifugiarsi per la notte, o part-time un giorno serie di appuntamenti privati: laboratorio di maglieria, studio di yoga, cene pop-up, personal-commerciali ... Tutti questi eventi intimi e un servizio di portineria mano cucita in vigore dal data 15 dicembre l'apertura del posto. Completamente ridisegnato da Sandrine Luogo, sia designer e direttore artistico del progetto, e l'interior designer Baptiste Legue, l'appartamento sconvolge codici lisce, che unisce eleganza assoluta di una sequenza e l'anima unica di una "casa". Le sfumature di grigio e sordina Farrow & Bali, aperto terrazzo cucina, New mobili scandinavi, vasca con i piedini ... Un mix di stili e materiali delicati, oltre a una selezione di oggetti d'antiquariato e accessori decorativi in ​​scena. Inoltre, la camera crea sorpresa, invitando a sognare in una cabina luce e rannicchiarsi sotto una coperta mohair. Perché a Marie Sistina, maglia dà il tono. Come un cenno al DNA della casa, lo studio complesso ha anche messo a punto un muro pompon per riscaldare il soggiorno mentre quella Atelier Poulaillon firmare un tappeto trompe l'oeil e murales floreale ispirato da un arazzo vecchio. Una poesia dolce che favorisce cocooning.

Titolo del progetto: Chez Marie Sistina
luogo: Parigi
di proprietà del progetto: Marie Sistina
Maestro di lavoro: Laboratorio Baptiste Legue
zona: 70 m2
Costo dei lavori: 100 000 € HT
Calendario: La consegna può 2016

Fotografie: Hervé Goluža

Il progetto è stato selezionato per ArchiDesignclub Premi 2017 nella categoria interni - uffici, spazi commerciali

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Sito ArchiDesignclub e di Laboratorio Baptiste Legue